Articolo

Campionato italiano della pizza: Sorbillo vs Di Matteo

04 sorbillo vs. di matteo

Ecco un consiglio utile per far finta che vi piaccia settembre: seguite il Campionato della pizza di Dissapore, che, archiviata la pausa agostana, riparte dai quarti di finale.

Se siete nuovi da queste parti o avete perso qualcosa, potete rivivere le epiche sfide degli ottavi cliccando qui.

Torno a Napoli per una sfida praticamente di quartiere, entrambe le pizzerie si trovano in via dei Tribunali. Locali con una clientela devota che un po’ si somigliano: sfornano pizze dal disco ampio, sottile e con il bordo ridimensionato, discendenti dirette del classico street food partenopeo, la pizza piegata a portafoglio che i napoletani anche oggi amano consumare per strada.

Non che manchino particolari personali, per dire, da tempo Gino Sorbillo strizza l’occhio al gourmet-style, un percorso fatto di ricerca, cura per gli ingredienti, accostamenti inediti. Mentre Di Matteo, che pure serve una pizza di gran pregio, resta legato alla tradizione.

Ma eccoci alla sfida basata su un altro classico napoletano: il calzone al forno.

Pizzeria Sorbillo
– Ripieno classico: pomodoro, mozzarella, ricotta, salame, pepe nero, basilico.
– Aspetto visivo: tipica forma a mezzaluna e pasta sottile. L’alveolatura (le fessure nell’impasto) è sviluppata con regolarità, la superficie maculata.
– Cottura: al punto giusto.
– Impasto/consistenza: croccante e piacevolmente lievitato.
– Leggerezza/digeribilità: abbastanza leggera e digeribile.
– Sapore: morbido e intenso, la ricotta di pecora è un capolavoro, gli ingredienti sono ben calibrati.

Pizzeria Sorbillo Via dei Tribunali 32 – Napoli, Tel. 081.446643
– Giudizio: sapore coinvolgente e ingredienti impeccabili.
– Voto: 92/100.

Antica Pizzeria e Friggitoria Di Matteo
Ripieno classico: fior di latte, pomodoro, prosciutto cotto, ricotta, olio, formaggio, basilico.
– Aspetto visivo: la forma ricorda una mezzaluna. Pasta sottile e alveolatura molto regolare. Si nota l’effetto maculato.
– Cottura: ben cotta.
– Impasto/consistenza: appena croccante in superficie, soffice all’interno, perfettamente lievitata.
– Leggerezza/digeribilità: abbastanza digeribile.
– Sapore: delicato e fresco eppure non abbastanza marcato

Voto 90/100
– Giudizio: un calzone complessivamente buono, leggermente carente nel sapore.

Passa al turno successivo Pizzeria Gino Sorbillo